26 Immobili

Casa/Villetta bifamiliare In Affitto

Casa/Villetta bifamiliare in Italo Montemezzi s.n.c., Infernetto-Castel Porziano

1.900/Mese Ref. Villa Infernetto

Villa Infernetto: Affittasi elegante villa su tre piani parzialmente arredata, con ampi spazi esterni e giardino in erba, posti auto coperti. Posizionata in prossimità di Via Umberto Giordano, con servizi commerciali, edicola e collegamenti autobus.
Al piano abbiamo: patio di ingresso con soggiorno, 2 camere da letto, servizio con idromassaggio e ampio balcone.
Al piano mansarda: ampia camera matrimoniale con bagno interno finestrato.
Al piano sotto con sbancamento ed uscita sull 'area all'aperto abbiamo un salone con camino, cucina a vista abitabile arredata e completa di elettrodomestici, 2 camere, servizio e lavanderia completa di lavatrice ed asciugatrice.
L'abitazione è dotata di porta blindata, inferriate, impianto di allarme, videocitofono, impianto di riscaldamento autonomo, impianto di irrigazione automatico, zanzariere. Richiesti due mesi di deposito, referenze di reddito e professionali.

La richiesta €1.900, 00
L'area del quartiere include le due zone diversificate di Castel Fusano e dell'Infernetto. La superficie è totalmente ubicata al lato dell'importante via di comunicazione Cristoforo Colombo e per un'estensione che va dal parco urbano Pineta di Castel Fusano, esteso fino al mare, alla tenuta presidenziale di Castelporziano.

La spartizione del territorio, secondo il catasto Alessandrino del 1660, divideva così la zona: Tumoletto, Quarto del Casale, Spinerba, Macchia del Guerrino, Fusano.

  • 7 Loc.
  • 4 Bagni
  • 260m²
Appartamento In Affitto

Appartamento in Via Torbole, Cortina d'Ampezzo

1.900/Mese Ref. Viale Cortina Ampezzo (D)

Cortina d’Ampezzo - "Affittasi appartamento di 140 mq al terzo piano di una palazzina in cortina, su viale cortina D'Ampezzo adiacente Via Torbole. L'immobile verrà consegnato come nuovo, totalmente ristrutturato.
Ampio ingresso, salone doppio con balcone e terrazzo quadrato vivibile di circa 7 mq, sala da pranzo, due camere doppie con armadi a muro, bagno in marmo, cucina, camera e bagno di servizio che saranno rifatti, potrebbe essere anche una terza stanza doppia. Secondo ingresso. Palazzo con ascensore, posto auto in garage e grande cantina. Non c e' portiere. Buona esposizione solare. , 120 x 12 mesi più rata riscaldamento centralizzato solo per periodo invernale. ( altri 120€/mese)

Richiesta: € 1.900 trattabili + Condominio.
Tre mesi di deposito cauzionale. e referenze bancarie.

  • 6 Loc.
  • 2 Bagni
  • 150m²
Ufficio In Affitto

Ufficio in Piazzale Clodio s.n.c., Mazzini-Lungotevere

1.300/Mese Ref. imt clodio ww

Roma in Piazzale Clodio in palazzo elegante con portiere ed ascensore affittasi ufficio al piano 5 di mq 70 composto da 3 camere e 1 bagno e 1 soppalco archivio luminoso, 2 balconi di cui uno con vista su Piazzale Clodio, L'appartamento è completamente cablato e dotato di antifurto e di impianto elettrico a norma e di aria condizionata
Richiesta 1.300 EURO MESE

Si trova in una posizione privilegiata perchè fronte al Tribunale e vicino ai mezzi pubblici e alla metro
Il Tribunale Ordinario di Roma, che fa parte del Distretto della Corte d’Appello di Roma, dopo l’accorpamento della Sezione distaccata di Ostia con decorrenza dal 13 settembre 2013, è costituito dalla sola Sede Centrale. I servizi sono dislocati in più edifici, anche distanti tra loro. Gli uffici della Presidenza e della Dirigenza del Tribunale hanno sede in Piazzale Clodio, con accesso da Via Golametto 11. Le sezioni e gli uffici del Settore Civile hanno sede negli edifici di Viale Giulio Cesare 54 e 54/b, Via Lepanto 4, Via Damiata 12 e Viale delle Milizie 3/e. Le sezioni e gli uffici del Settore Lavoro hanno sede negli edifici di Via Lepanto 4 e di Viale Giulio Cesare 54. Le sezioni e gli uffici del Settore Penale hanno sede in Piazzale Clodio, con accesso da Via Golametto 11.
In epoca romana il territorio dell'odierno rione Prati consisteva in vigneti e canneti facenti parte delle proprietà di Domizia, moglie di Domiziano, da cui la zona prese il nome di Horti Domitii ("Orti Domiziani") e in seguito di Prata Neronis ("Prati di Nerone"). Durante il medioevo la zona prese il nome di Prata Sancti Petri ("Prati di San Pietro") in riferimento all'adiacente basilica vaticana.

Fino almeno al 1883 vi si estendeva una vastissima distesa di campi coltivati, prati naturali, pascoli e anche di paludi, punteggiata, soprattutto nella zona delle pendici di Monte Mario, da qualche casale agricolo e per il resto completamente deserta, conosciuta come Pianella di Prati o Pianella d'Oltretevere, o ancora Prati di Castello (in riferimento a Castel Sant'Angelo).

Dopo il 1883 si ebbero i primi interventi di edilizia e di urbanizzazione, in parte già immaginati anche sotto il governo pontificio. All'inizio l'area corrispondente all'attuale viale Mazzini fu utilizzata per le esercitazioni militari, da qui il toponimo di piazza d'Armi (poi quartiere delle Vittorie).

Sotto il lungo governo di Giolitti (1903-1921) e con l'amministrazione comunale di Roma, presieduta dal sindaco Ernesto Nathan dal 1907 al 1914, si ebbero gli interventi amministrativi e urbanistici volti ad affrontare i problemi che nascevano dall'eccezionale sviluppo di Roma. Nathan favorì una crescita delle città per quartieri, unità urbane autosufficienti, separate fra loro da zone verdi.

Nel 1873 su pressione del De Merode, proprietario di vaste aree della zona, il Comune firma la convenzione per l'edificazione del nuovo quartiere[12]; esso tuttavia è fuori piano regolatore (1873, Viviani - Pianciani), e verrà inserito solo in quello del 1883. La zona, periferica, resta marginale anche per l'assenza di infrastrutture di collegamento: sarà De Merode stesso a far realizzare un ponte in ferro all'altezza del Porto di Ripetta, che resterà in funzione fino all'inaugurazione del Ponte Umberto (Palazzo di giustizia a piazza Cavour). Il 20 agosto 1921 è stato costituito il rione Prati, l'ultimo in ordine di tempo dei rioni di Roma, nato come quartiere che accogliesse le strutture amministrative del Regno d'Italia e zona residenziale per i funzionari dello stato.

  • 70m²
  • 1 Bagno
Appartamento In Affitto

Appartamento in Via Sistina s.n.c., Piazza del Popolo-Piazza Navona-Quirinale

3.200/Mese Ref. Sistina 20

In Roma Centro zona Tridente via Sistina in palazzo prestigioso con ascensore affittasi appartamento di alto standing al 3 piano di mq 130 composto da ingresso salone cucina 3 camere 3 bagni con balcone sterno con affaccio sul verde. L'appartamento è molto luminoso, e dotato di tutti i confort, aria condizionata, domotica e la cucina completamente arredata antifurto.
Siamo in una delle più prestigiose zone di Roma a due passi da Piazza Trinità dei Monti e Piazza di Spagna a pochi metri dalla metro A fermata Piazza di Spagna.
Siamo in prossimità di via Condotti e di tutta la parte fashion di Roma e di tutti i suoi locali food, inotre siamo a 3 fermate di metro dalla stazione termini. Adiacente all'appartamento abbiamo anche un garage pubblico aperto 24 ore e sette giorni.
Richiesta 3.200
La via fu aperta da papa Sisto V, con architetto Domenico Fontana, verso la fine del XVI secolo: il pontefice voleva in questo modo collegare il Pincio con la basilica di Santa Croce in Gerusalemme, passando per Santa Maria Maggiore, attraverso i monti di Roma, ossia la zona collinare ad est del centro storico.

Era chiamata strada Felice dal nome di battesimo del papa, al secolo Felice Peretti, che fece erigere all'estremità del nuovo tracciato, sullo sfondo dell'abside di Santa Maria Maggiore, l'obelisco poi detto Esquilino, uno dei due ritrovati presso il Mausoleo di Augusto. Fu lo stesso pontefice a provvedere all'urbanizzazione della zona, favorendo con esenzioni e privilegi chi avesse costruito lungo la nuova via.

Questa lunghissima via rettilinea, che raggiungeva oltre 2 chilometri di lunghezza, nel XVIII secolo fu frazionata ed assunse nomi diversi: da piazza Esquilino parte oggi via Depretis, che costeggiato il Viminale e attraversata la moderna via Nazionale prosegue con via delle Quattro Fontane, e solo all'ultimo tratto verso la Trinità dei Monti, a ricordo del suo ideatore, fu attribuito il nome di via Sistina.

  • 5 Loc.
  • 3 Bagni
  • 130m²
Appartamento In Affitto

Appartamento in Via Arno s.n.c., Trieste-Africano

2.600/Mese Ref. Affittasi - Appartamento - Via Arno

Affittasi - Appartamento - Via Arno
Affittasi appartamento al 5° piano vuoto e totalmente ristrutturato con materiali di pregio, composto da ingresso con porta blindata, ampio salone, cucina non abitabile con balcone due camere da letto e due bagni. Videocitofono, impianto di allarme, infissi doppio vetro in pvc e legno, A/C, riscaldamento autonomo con impianto a pavimento, molto luminoso. Pavimenti in parquet. Palazzo con ascensore e portiere. L'immobile dispone di un posto auto nel box (compreso nel canone di locazione). Si accettano anche contratti a Societa. Sono richiesti come garanzia tre mesi di deposito cauzionale, fideiussione bancaria e dichiarazione redditi. Spese condominiali €130/mese circa. NO ATTIVITA RICETTIVA!

La richiesta è di € 2.600/mese più condominio.
Nel 1915 la Società Anonima Edilizia Moderna, con sede in piazza Pietra, avente come amministratore delegato Aonzo Arnaldo, idea una zona abitativa a Roma, adiacente a piazza Quadrata (piazza Buenos Aires), tra i confini dei Parioli e tra i nuovi, per l'epoca, quartieri Salario e Trieste. Il progetto viene affidato a Gino Coppedè.[2] I finanzieri Cerruti, con Coppedè, vollero ripercorrere, su Roma, il percorso avviato a Genova con lo stesso Coppedè. Il quartiere nasce sul piano regolatore dell'ingegner Edmondo Sanjust di Teulada del 1909 (Sindaco Ernesto Nathan), tra non poche difficoltà e contrasti tra la commissione edilizia e l'architetto Coppedè, con vincoli imposti dalla sovraintendenza della commissione edilizia, come accadde nel 1918 su concessione dell'allora assessore all'urbanistica, Galassi, sul lotto di Via Po. Anche se il dizionario architettonico di Pevsner, Fleming e Honour cita la data del 1912, la prima presentazione del progetto sarebbe avvenuta il 19 ottobre 1916 e la progettazione risalirebbe quindi al 1915 quando Coppedè fu incaricato dai finanzieri Cerruti e Becchi. Nel 1921 vengono terminati i Palazzi degli Ambasciatori ed il quartiere rimase incompiuto da Coppedè alla sua morte avvenuta nel 1927.

Il quartiere fu completato da Paolo Emilio André. Il piano dell'opera comprendeva inizialmente la costruzione di 18 palazzi e 27 edifici tra palazzine e villini. Il 23 agosto 1917 la commissione edilizia fece una richiesta a Coppedè di dare al quartiere un'impronta romana. Così Coppedè utilizzò il tema della Roma antica come le cornici e le modanature alla Roma imperiale ed un arcone richiamante gli archi di trionfo del Foro Romano.

Nel febbraio del 1918 viene approvato il progetto dei Palazzi degli ambasciatori con la condizione di chiudere la via diagonale (l'attuale via Dora) per farla diventare una via privata. Nel 1920 venne rifiutata la costruzione dei Villini delle Fate in via Rubicone. Per la realizzazione venne usato il travertino (sempre in onore della Roma imperiale) mentre gli interni sono realizzati in: maiolica smaltata per le cucine, con parquet in legno per i soggiorni, mosaici in stile pompeiano per i bagni.[1].

  • 4 Loc.
  • 2 Bagni
  • 130m²
Casa/Villetta bifamiliare In Affitto

Casa/Villetta bifamiliare in Viale delle Rughe s.n.c., Formello

1.600/Mese 100 € (6%) Ref. Villa le Rughe

Villa le Rughe
Le Rughe, a pochi passi dalla stazione del treno Olgiata, nel verde ma vicino a scuole internazionali e a negozi, affittasi villino bifamiliare con ingresso indipendente. Composto da spazio esterno organizzato con prato all'inglese e pavimentato di circa 600 mq. Il villino internamente e'di circa 200 mq disposto
su due livelli. Al piano di ingresso abbiamo un salone doppio, una sala da pranzo open, la cucina un bagno, e le varie uscite per i vari gazebi esterni. A livello giardino abbiamo la taverna con camino e seconda cucina / angolo bar, una piccola stanza, una camera doppia con bagno. Uscite in giardino. Al piano superiore abbiamo due camere matrimoniali con un bagno. L immobile e'rifinito con materiali di pregio, pavimenti in cotto, aria condizionata solo nel primo piano, allarme, serrande in ferro con chiusura a chiave. Cantina e vano tecnico con zona lavanderia e lavatoio. Area parcheggio parzialmente coperta per tre auto. Affacci nel verde. Riscaldamento autonomo.

La richiesta €1.600/mese

L'immobile si può avere totalmente arredato, semi arredato o vuoto. Con cucina ed elettrodomestici. Disponibile dal 1 Agosto 2019. Richiesti 3 mesi di deposito e garanzie bancarie o reddituali.
Il paese si trova a nord ovest di Roma e a sud-ovest dei Monti Sabatini, all'interno del Parco regionale di Veio, che ne ricopre il territorio per il 71% circa della superficie; confina a nord con il territorio del comune di Campagnano di Roma, ad est con Sacrofano, a sud e ad ovest con Roma.

Il territorio è caratterizzato da ampi crinali e da formazioni in tufo; i pochi terreni coltivati sono per lo più adibiti a coltivazion di vitigni, oliveti e colture di cereali, mentre molto del paesaggio comprende fossi e boschi che ospitano numerose specie animali, anche rare. Sono ampiamente presenti alcuni rapaci come il nibbio bruno, la poiana o il gheppio.

  • 7 Loc.
  • 3 Bagni
  • 230m²
Monolocale / Loft In Affitto

Monolocale / Loft in Viale Giulio Cesare 15, Prati-Borgo

1.100/Mese Ref. 18

La nostra agenzia è lieta di proporvi in locazione un appartamento sito in - Prati - Viale Giulio Cesare angolo lungotevere, in un palazzo signorile di 5 piani con portiere e doppio ascensore monolocale posto al 5° e d ultimo piano. Porta blindata, infissi in doppio vetro, pavimento in parquet, riscaldamento con Split, vista su lungotevere. Il bagno completamente ristrutturato con doccia, lavatrice. NO ATTIVITA RICETTIVA!

La richiesta di locazione è di €1.200 + Spese condominiali comprese ed anche le spese di utenza sono comprese
La My Luxury House, è un agenzia immobiliare affiliata alla F. I. M. A. A, Federazione Italiana Mediatori Agenti D’Affari che nasce nel 1945 e che opera nel settore dell’intermediazione immobiliare Italia. Accettiamo richieste specifiche in tutta Italia, ma la maggior parte degli immobili che trattiamo sono a Roma, Lavoriamo con molta professionalità e competenza che caratterizza la federazione di cui facciamo parte. Abbiamo diversi consolati e ambasciate come clienti, trovando immobili per i loro funzionari. Abbarchiamo altre città estere come Parigi, Londra, Miami e Panama. I nostri servizi: Valutazioni gratuite e senza impegno, per poter definire concretamente, il reale valore di mercato realizzabile; Assunzione da parte del nostro studio, di ogni onere e spesa, per la promozione dell’immobile; Assistenza tecnico-legale completa, sino al rogito, per tutte le operazioni di compravendita e locazione, da parte di professionisti qualificati ed abilitati.
In epoca romana il territorio dell'odierno rione Prati consisteva in vigneti e canneti facenti parte delle proprietà di Domizia, moglie di Domiziano, da cui la zona prese il nome di Horti Domitii ("Orti Domiziani") e in seguito di Prata Neronis ("Prati di Nerone"). Durante il medioevo la zona prese il nome di Prata Sancti Petri ("Prati di San Pietro") in riferimento all'adiacente basilica vaticana.

Fino almeno al 1883 vi si estendeva una vastissima distesa di campi coltivati, prati naturali, pascoli e anche di paludi, punteggiata, soprattutto nella zona delle pendici di Monte Mario, da qualche casale agricolo e per il resto completamente deserta, conosciuta come Pianella di Prati o Pianella d'Oltretevere, o ancora Prati di Castello (in riferimento a Castel Sant'Angelo).

Dopo il 1883 si ebbero i primi interventi di edilizia e di urbanizzazione, in parte già immaginati anche sotto il governo pontificio. All'inizio l'area corrispondente all'attuale viale Mazzini fu utilizzata per le esercitazioni militari, da qui il toponimo di piazza d'Armi (poi quartiere delle Vittorie).

Sotto il lungo governo di Giolitti (1903-1921) e con l'amministrazione comunale di Roma, presieduta dal sindaco Ernesto Nathan dal 1907 al 1914, si ebbero gli interventi amministrativi e urbanistici volti ad affrontare i problemi che nascevano dall'eccezionale sviluppo di Roma.

  • 1 Bagno
  • 47m²
Ufficio In Affitto

Ufficio in Piazza di San Lorenzo in Lucina s.n.c., Piazza del Popolo-Piazza Navona-Quirinale

7.900/Mese Ref. fontanella 221

In piazza San Lorenzo in Lucina affittasi in prestigioso palazzo elegante ristrutturatissimo ufficio di 270 mq secondo piano totalmente nuovo, in perfette condizioni composto da ingresso reception, sala riunioni, 6 camere 6 bagni, balcone con affaccio sulla piazza, pavimento flottante, aria condizionata in tutte le camere, luminoso, portineria, Richiesta 7.900,00 Situata tra via di Ripetta e via del Corso, su un'area appartenuta per secoli alla famiglia Borghese, la piazza è delimitata a nord est dal palazzo Borghese, a nord ovest dal palazzo della Facoltà di Architettura e a sud ovest dal palazzo detto "della Famiglia". L'insediamento dei Borghese nella zona risale al XVI secolo. A Paolo V (1605-1621) e al cardinale Scipione Borghese si deve l'espansione nell'area tra via di Ripetta e la chiesa di San Girolamo degli Schiavoni. Fino al XIX secolo la piazza è stata di fatto uno spazio privato di pertinenza del palazzo della famiglia Borghese. Originariamente si affacciava direttamente su via di Ripetta, ma tra il 1923 e il 1928 venne chiusa su quel lato con la realizzazione di quella che attualmente è una delle sedi della facoltà di Architettura della Sapienza. l Campus Martius era una zona dell'antica Roma di circa 2,5 km², inizialmente esterna ai confini cittadini e più tardi suddivisa da Augusto tra due delle sue 14 regioni: la VII via Lata e la IX Circus Flaminius.[2] Nel medioevo divenne la zona più densamente popolata della città. Il nome è attualmente attribuito al IV rione della città, meno esteso dell'omonima zona antica. Lo stemma è una mezza-luna d'argento in campo azzurro; l'origine di tale simbolo è ignota. Fino all'epoca napoleonica è stato chiamato "Campo Marzo". Sin dall'epoca regia, l'area fu consacrata al dio Marte, e adibita ad esercizi militari. Si racconta che qui, presso la Palus Caprae, fu assunto al cielo il primo re di Roma, Romolo.[3] Tarquinio il Superbo se ne appropriò e lo fece coltivare a grano. Secondo una leggenda, durante la rivolta che causò la cacciata del re, i covoni di quel grano furono gettati nel fiume dando origine all'Isola Tiberina. Con l'inizio dell'epoca repubblicana, il Campo Marzio ritornò area pubblica e fu riconsacrato al dio. Fu sede dei comitia centuriata, assemblee del popolo in armi. La parte più meridionale della piana, a partire dalle pendici del Campidoglio (dove attualmente sono visibili i resti del teatro di Marcello e del portico di Ottavia) era distinta dal Campo Marzio vero e proprio, con il toponimo di Circo Flaminio. L'area fu attraversata dalla via Flaminia, la cui parte urbana prese il nome di via Lata (attuale via del Corso). Le fondazioni di edifici sacri partono dal primo dei re di Roma, Romolo e proseguono fino a tutto il II secolo a.C. Vi vennero inoltre edificati portici e edifici privati e vi ebbero dei possedimenti Publio Cornelio Scipione e Pompeo.

  • 235m²
  • 6 Bagni
Ufficio In Affitto

Ufficio in Via Famagosta 2, Prati-Borgo

1.900/Mese Ref. Fam 12

Affittasi Ufficio in Prati palazzo con portiere
In Prati adiacente metro A Ottaviano in palazzo elegante con portiere ed ascensore affittasi ufficio di mq 125 ristrutturato, composto da 4 camere di cui 3 grandi e 1 di 12 mq 2 bagni aria condizionata, affacci esterni, luminoso, cablato, in ottime condizioni. Richiesta 1.950 euro mese, 162 spese condominiali. In epoca romana il territorio dell'odierno rione Prati consisteva in vigneti e canneti facenti parte delle proprietà di Domizia, moglie di Domiziano, da cui la zona prese il nome di Horti Domitii ("Orti Domiziani") e in seguito di Prata Neronis ("Prati di Nerone"). Durante il medioevo la zona prese il nome di Prata Sancti Petri ("Prati di San Pietro") in riferimento all'adiacente basilica vaticana. Fino almeno al 1883 vi si estendeva una vastissima distesa di campi coltivati, prati naturali, pascoli e anche di paludi, punteggiata, soprattutto nella zona delle pendici di Monte Mario, da qualche casale agricolo e per il resto completamente deserta, conosciuta come Pianella di Prati o Pianella d'Oltretevere, o ancora Prati di Castello (in riferimento a Castel Sant'Angelo). Dopo il 1883 si ebbero i primi interventi di edilizia e di urbanizzazione, in parte già immaginati anche sotto il governo pontificio. All'inizio l'area corrispondente all'attuale viale Mazzini fu utilizzata per le esercitazioni militari, da qui il toponimo di piazza d'Armi (poi quartiere delle Vittorie). Sotto il lungo governo di Giolitti (1903-1921) e con l'amministrazione comunale di Roma, presieduta dal sindaco Ernesto Nathan dal 1907 al 1914, si ebbero gli interventi amministrativi e urbanistici volti ad affrontare i problemi che nascevano dall'eccezionale sviluppo di Roma. Nathan favorì una crescita delle città per quartieri, unità urbane autosufficienti, separate fra loro da zone verdi. Nel 1873 su pressione del De Merode, proprietario di vaste aree della zona, il Comune firma la convenzione per l'edificazione del nuovo quartiere[12]; esso tuttavia è fuori piano regolatore (1873, Viviani - Pianciani), e verrà inserito solo in quello del 1883. La zona, periferica, resta marginale anche per l'assenza di infrastrutture di collegamento: sarà De Merode stesso a far realizzare un ponte in ferro all'altezza del Porto di Ripetta, che resterà in funzione fino all'inaugurazione del Ponte Umberto (Palazzo di giustizia a piazza Cavour). Il 20 agosto 1921 è stato costituito il rione Prati, l'ultimo in ordine di tempo dei rioni di Roma, nato come quartiere che accogliesse le strutture amministrative del Regno d'Italia e zona residenziale per i funzionari dello stato. L'impianto urbanistico stradale fu studiato in modo tale che nessuna delle nuove vie avesse come sfondo la cupola della basilica di San Pietro, a testimonianza dei rapporti tesi tra il nuovo stato italiano e la Santa Sede nell'epoca precedente la firma dei Patti Lateranensi.

  • 125m²
  • 2 Bagni
Ufficio In Affitto

Ufficio in Piazza Barberini s.n.c., Piazza del Popolo-Piazza Navona-Quirinale

14.000/Mese Ref. barberini 32

In palazzo storico di fine 800' con portiere, affittiamo ufficio di mq 450 in ottimo stato, al secondo piano con ascensore, composto da ingresso, sala d attesa, 11 stanze di cui due adatte per sala riunioni, bagno riservato, doppio bagno per ospiti, bagno di servizio, si contano in totale la possibilità di avere 24 postazioni di lavoro.
L'ufficio ha un ottima disposizione e occupa tutto il piano del palazzo, sul lato principale le stanze hanno dei gradevoli balconi, è cablato, la ristrutturazione è di alta rappresentanza, centrale tecnologica, aria condizionata caldo/freddo, impianto di allarme e completo di prestigioso arredo. Rifiniture in marmi, parquet e boiserìe. Adatto per studi professionali o multinazionali che necessitano di una importante rappresentanza nel cuore del centro storico di Roma, a due passi dalla metropolitana e a qualche minuto da Piazza di Spagna. Vi è presente anche un garage pubblico a pochi metri. Si richiede fideiussione bancaria. Spese condominiali €500/mese.

La richiesta è di €14.500/mese
Piazza Barberini è una piazza dell'attuale centro storico di Roma situata nella sella tra il colle Quirinale e gli Horti Sallustiani, in cima alla salita di via del Tritone e all'incrocio con la strada Felice. Prende il nome dal Palazzo Barberini che vi si affaccia, sebbene il suo attuale ingresso sia in via delle Quattro Fontane. Essa sorge su un'area che fino al XIX secolo era uno spazio extraurbano.
Al centro della piazza è posta la Fontana del Tritone realizzata da Gian Lorenzo Bernini nel 1643 su commissione del papa Urbano VIII Barberini. È in travertino e presenta, tra le code dei quattro delfini che sorreggono il tritone, due stemmi dei Barberini. All'angolo con via Veneto si trova la Fontana delle Api, l'insetto simbolo dei Barberini.

Da questa piazza, partendo proprio dalla fontana, fino al XVIII secolo partiva il carro che trasportava in corteo i cadaveri trovati sfigurati, per metterli in mostra nei punti più trafficati della città, affinché se ne potesse riconoscere l'identità.

  • 470m²
  • 4 Bagni
Appartamento In Affitto

Appartamento in Piazzale Clodio 4, Mazzini-Lungotevere

1.250/Mese Ref. Cl 23

Viale della Giuliana affittasi appartamento in palazzo con portiere e ascensore, 5 piano, di mq 65 composto da ingresso salone 2 camere 1 cucina. In ottimo stato con aria condizionata, parquet, con 2 balconi di cui uno ampio. Molto luminoso, non avendo ostacoli di fronte, ed essendo un piano alto prende luce tutto il giorno. La richiesta e' di Euro 1.250 le spese condominiali ammontano ad Euro 100 mensili
Fino almeno al 1883 vi si estendeva una vastissima distesa di campi coltivati, prati naturali, pascoli e anche di paludi, punteggiata, soprattutto nella zona delle pendici di Monte Mario, da qualche casale agricolo e per il resto completamente deserta, conosciuta come Pianella di Prati o Pianella d'Oltretevere, o ancora Prati di Castello (in riferimento a Castel Sant'Angelo). Dopo il 1883 si ebbero i primi interventi di edilizia e di urbanizzazione, in parte già immaginati anche sotto il governo pontificio. All'inizio l'area corrispondente all'attuale viale Mazzini fu utilizzata per le esercitazioni militari, da qui il toponimo di piazza d'Armi (poi quartiere delle Vittorie). Sotto il lungo governo di Giolitti (1903-1921) e con l'amministrazione comunale di Roma, presieduta dal sindaco Ernesto Nathan dal 1907 al 1914, si ebbero gli interventi amministrativi e urbanistici volti ad affrontare i problemi che nascevano dall'eccezionale sviluppo di Roma. Nathan favorì una crescita delle città per quartieri, unità urbane autosufficienti, separate fra loro da zone verdi. Nel 1873 su pressione del De Merode, proprietario di vaste aree della zona, il Comune firma la convenzione per l'edificazione del nuovo quartiere[12]; esso tuttavia è fuori piano regolatore (1873, Viviani - Pianciani), e verrà inserito solo in quello del 1883. La zona, periferica, resta marginale anche per l'assenza di infrastrutture di collegamento: sarà De Merode stesso a far realizzare un ponte in ferro all'altezza del Porto di Ripetta, che resterà in funzione fino all'inaugurazione del Ponte Umberto (Palazzo di giustizia a piazza Cavour). Il 20 agosto 1921 è stato costituito il rione Prati, l'ultimo in ordine di tempo dei rioni di Roma, nato come quartiere che accogliesse le strutture amministrative del Regno d'Italia e zona residenziale per i funzionari dello stato. L'impianto urbanistico stradale fu studiato in modo tale che nessuna delle nuove vie avesse come sfondo la cupola della basilica di San Pietro, a testimonianza dei rapporti tesi tra il nuovo stato italiano e la Santa Sede nell'epoca precedente la firma dei Patti Lateranensi. Per questo motivo i nomi delle vie del nuovo rione furono scelti tutti tra personaggi storici della Roma repubblicana e imperiale, condottieri e letterati della classicità latina e pagana, e tra gli eroi del Risorgimento, al quale fu dedicata la piazza principale.

  • 4 Loc.
  • 1 Bagno
  • 65m²
Appartamento In Affitto

Appartamento in Cortina d'Ampezzo 249, Cortina d'Ampezzo

2.600/Mese Ref. Cortina 2426

In via Cortina in comprensorio con guardiania affittasi appartamento ristrutturato di mq 178 con terrazzino e mq 150 di giardino privato con alberi e siepe in modo di avere una totale privacy. L'appartamento e' composto da ingresso salone doppio tre camere letto 2 bagni, cucina, e camera e bagno di servizio. Per accedere al giardino privato si scendono alcuni scalini vi e' anche un posto auto privato. L' appartamento e' stato ristrutturato ed e' dotato di condizionamento oltre al riscaldamento centralizzato con radiatori.
Richiesta locazione canone mensile 2.600, 00 euro.

Via Cortina è propriamente l'altura che sorge a Roma sulla riva destra del Tevere. Si trova nell'area nord-ovest della capitale, attraversata dalla via Trionfale, e occupa parte di Balduina, del territorio del Municipio I (Roma Centro) e del Municipio XIV (Roma Monte Mario) e una piccola porzione del Municipio XV (Cassia/Flaminia) di Roma, comprendendo quindi parte dei quartieri Trionfale, Della Vittoria e Primavalle. Con lo stesso toponimo si identifica anche l'area urbana sita su questo colle, a ridosso della Via Trionfale e della parte iniziale di Via di Torrevecchia, dove è presente l'omonima stazione ferroviaria.

Con i suoi 139 metri d'altezza Monte Mario è il rilievo più imponente di Roma e, assieme al Gianicolo e al Pincio, uno dei punti più panoramici della città, soprattutto dal luogo denominato "Zodiaco", con vista a sud e a est dei quartieri limitrofi, dei più importanti monumenti architettonici della città, di Città del Vaticano, dei Colli Albani, dei Monti Tiburtini, dei Prenestini e delle maggiori cime dell'Appennino centrale occidentale. Da Monte Mario, inoltre, inizia il Parco Lineare più lungo di Roma, che congiunge la località al Parco di Monte Ciocci.

  • 6 Loc.
  • 3 Bagni
  • 200m²
Appartamento In Affitto

Appartamento in Corso d'Italia, Roma, RM s.n.c., Piazza del Popolo-Piazza Navona-Quirinale

2.700/Mese Ref. Appartamento - 1° piano - Corso d'Italia

Appartamento - 1° piano - Corso d'Italia

La Nostra agenzia è lieta di proporvi in affitto - in villino liberty totalmente ristrutturato - elegante appartamento in ottimo stato di circa 90 mq posto al primo piano su due con ascensore e servizio d
i portineria.
Composto da ingresso con porta blindata, salone doppio con soffitto in legno a cassettoni decorati originali con doppio affaccio, cucina arredata completa di elettrodomestici con due balconi, bagno ospiti e stanzino lavanderia, suite matrimoniale con bagno in camera vasca idromassaggio e camera doppia soppalcata con bagno. Altro balcone.
Rifinita con materiale di pregio, marmi, AC, allarme, cablatura, luci guida a terra, impianto stereo nelle stanze e possibile gestire i comandi collegando con il cellulare. L'immobile viene consegnato vuoto, arredata solo la cucina. Possibilità di posto auto coperto, prezzo a parte sottostante il villino.

Disponibile a breve. NO ATTIVITA RICETTIVA!

La richiesta è di €2.700/mese trattabili.
Inclusa nell'originario tracciato voluto dall'imperatore Aureliano (270-275), la Porta Salaria aveva lo scopo di permettere alla via Salaria nova (sul tracciato dell'attuale via Piave), proveniente dalla Porta Collina delle Mura serviane, di uscire dal circuito cittadino per congiungersi alla via Salaria vetus e proseguire verso la Sabina e, più oltre, fino a raggiungere l'Adriatico.

Durante il regno di Onorio, all'inizio del V secolo, fu rinforzata.

Il 24 agosto 410 da questa porta entrò il re visigoto Alarico I, dando inizio a quello che passò alla storia come il Sacco di Roma. L'equivoco e dubbio atteggiamento tenuto, nella circostanza, da Onorio, non sembra privo di responsabilità nell'avvenimento, e il fatto che i battenti della porta fossero solo socchiusi, benché Alarico fosse accampato lì nei pressi, sembrerebbe accreditare i sospetti di una certa connivenza da parte dell'imperatore. Era la prima volta che dei barbari entravano in Roma, dall'epoca dell'invasione dei Galli nel IV secolo a.C.

Nel 537 il tratto di mura tra la Porta Salaria e il Castro Pretorio fu teatro dell'inutile assedio del re goto Vitige contro le truppe bizantine di Belisario asserragliate in città. In quella circostanza non fu solo il valore di Belisario a salvare Roma, ma un consistente ruolo ebbero anche gli errori tattici e l'inconsistenza militare (non certo numerica), degli assedianti.

La My Luxury House, è un agenzia immobiliare affiliata alla F. I. M. A. A, Federazione Italiana Mediatori Agenti D’Affari che nasce nel 1945 e che opera nel settore dell’intermediazione immobiliare Italia. Accettiamo richieste specifiche in tutta Italia, ma la maggior parte degli immobili che trattiamo sono a Roma, Lavoriamo con molta professionalità e competenza che caratterizza la federazione di cui facciamo parte. Abbiamo diversi consolati e ambasciate come clienti, trovando immobili per i loro funzionari. Abbarchiamo altre città estere come Parigi, Londra, Miami e Panama. I nostri servizi: Valutazioni gratuite e senza impegno, per poter definire concretamente, il reale valore di mercato realizzabile; Assunzione da parte del nostro studio, di ogni onere e spesa, per la promozione dell’immobile; Assistenza tecnico-legale completa, sino al rogito, per tutte le operazioni di compravendita e locazione, da parte di professionisti qualificati ed abilitati.

  • 4 Loc.
  • 3 Bagni
  • 110m²
Appartamento In Affitto

Appartamento in Piazzale di Ponte Milvio s.n.c., Foro Italico-Farnesina-Camilluccia

2.200/Mese Ref. Ponte Milvio - Vigna Clara - appartamento

Ponte Milvio - Vigna Clara - appartamento IN VILLA
Nelle vicinanze di ponte Milvio - appartamento di mq 120 posto al 2° piano con portiere. L'appartamento è composto da salone, sala pranzo, cucina, tre camere, due bagni, balcone. Posto auto. Cantina. Semiarredato. Affitto solo a Straniere La richiesta di locazione è di €2.500 + condominio.
Ponte Milvio (o ponte Molle o ponte Mollo) è un ponte di Roma sul fiume Tevere in asse con il primo tratto urbano di via Flaminia; esso collega piazzale cardinal Consalvi, nel quartiere Parioli, a piazza di Ponte Milvio nel quartiere Tor di Quinto.

Fu edificato in un punto dove il Tevere penetrava da nord nella città antica di Roma e, fino all'inizio del XX secolo, si trovava in una zona non urbanizzata, laddove oggi è largamente circondato da abitazioni civili e altri manufatti, oltre che a una fitta rete di opere stradali; oltre che ai due quartieri citati in cui amministrativamente ricade, infatti, sulla sponda sinistra esso afferisce anche al quartiere Flaminio mentre su quella destra al quartiere Della Vittoria

Laddove esso è una prosecuzione assiale di via Flaminia, dalla parte opposta del Tevere, dove la Flaminia riprende il suo percorso, si dirama anche la via Cassia; tale ponte era, quindi, un passaggio obbligato per chiunque lasciasse Roma per dirigersi a nord sia verso l'Adriatico (Flaminia) che verso la Toscana (Cassia); laddove tali due strade esistono tuttora, vi erano altre due direttrici minori, la Clodia e la Veientana, che collegavano i possedimenti romani nell'alto-medio Lazio con Roma.

Il ponte assunse la denominazione popolare di Ponte mollo perché durante le piene del Tevere è il primo a essere sommerso (colloquialmente, a Roma: finire a mollo).

  • 5 Loc.
  • 2 Bagni
  • 140m²
Appartamento In Affitto

Appartamento in Piazzale di Ponte Milvio s.n.c., Foro Italico-Farnesina-Camilluccia

1.380/Mese Ref. Appartamento - Ponte Milvio - Via Privata

Appartamento Ad Ponte Milvio - Via Privata
Affittasi appartamento adiacente Ponte Milvio in via privata, Mq 65 posto al terzo piano con bella vista. Totalmente ristrutturato, arredato finemente. Composto da ingresso, salotto con cucina moderna a vista attrezzata, camera da letto matrimoniale con closet, bagno con doccia. AC, allarme, videocitofono, riscaldamento a pavimento autonomo. Porta blindata. Doppi vetri. Posto auto in garage. Si richiedono garanzie bancarie/ reddituali, busta paga. Contratto di cedolare secca a canone concordato 3+2.
La richiesta di locazione è di €1.300.

  • 2 Loc.
  • 1 Bagno
  • 75m²
Ufficio In Affitto

Ufficio in Via Tevere s.n.c., Pinciano

5.200/Mese Ref. Ufficio - Via Tevere

Ufficio - Via Tevere
La nostra agenzia è lieta di proporvi - in Via Tevere - ufficio posto al primo piano di un elegante edificio, con portiere e posto auto. di circa mq 200 composto da salone grande per riunioni, 4 stanze, stanza più piccola e 2 bagni. Pavimenti in parquet, ristrutturato. Infissi doppi, porta blindata. Luminoso e silenzioso. La richiesta di locazione è di €5.200.
Architetture civili
Palazzo Borromeo, all'angolo fra via Flaminia e via delle Belle Arti. Edificio del XVI secolo (1561).
Villa Strohl Fern, su viale David Lubin. Edificio in stile eclettico del XIX secolo.
Ex Istituto Cabrini - Casa generalizia delle Missionarie del Sacro Cuore, su via Ulisse Aldovrandi. Edificio in stile barocchetto di fine XIX secolo.
Nel 1981 viene trasformato nell'albergo Aldrovandi Villa Borghese.
Villino Marignoli, su via Po, angolo corso d'Italia. Edificio del XX secolo (1907).
Villa Serena, su via Carlo Dolci. Edificio in stile neo medioevale del XX secolo (1909).
Progetto di trasformazione di un casino nobile dell'architetto Garibaldi Burba.
Palazzo dell'Istituto Poligrafico dello Stato, su piazza Giuseppe Verdi. Edificio in stile eclettico del XX secolo (1913-18).
Progetto dell'architetto Garibaldi Burba.
Villino Titta Ruffo, su via Sassoferrato. Edificio del XX secolo (1919).
Villa Ambron, su via delle Tre Madonne. Edificio in stile barocchetto del XX secolo (1920).
Progetto dell'architetto Marcello Piacentini.
Villino Astaldi, su via Saverio Mercadante, angolo via Nicolò Porpora. Edificio del XX secolo (1920-23).
Palazzina Marchi, su via Giacomo Carissimi. Edificio in stile barocchetto del XX secolo (1924).
Progetto dell'architetto Mario Marchi.
Villino Alatri, su via Giovanni Paisiello. Edificio del XX secolo (1924-28).
Palazzina Giorgi, su via Antonio Bertoloni. Edificio in stile barocchetto del XX secolo (1927).
Progetto dell'ingegnere Oscar Giorgi Alberti.
Palazzina Virgili, su via Angelo Secchi. Edificio in stile razionalista del XX secolo (1929).
Progetto dell'architetto Pietro Aschieri su commissione di Filippo Virgili. Nel 1933 divenne residenza della figlia di Benito Mussolini Edda con il marito Galeazzo Ciano.
Palazzina Acerbo, su via Nicolò Tartaglia. Edificio in stile barocchetto del XX secolo (1930).
Progetto dell'architetto Guido Fiorini su commissione del gerarca Giacomo Acerbo. Attuale sede dell'ambasciata del Venezuela.
Architetture religiose
Basilica di Santa Teresa d'Avila, basilica minore sul Corso d'Italia.
Chiesa di Santa Maria Immacolata a Villa Borghese, su piazza di Siena.
Chiesa della Madonna dell'Arco Oscuro, sul viale delle Belle Arti, nei pressi del museo nazionale etrusco di Villa Giulia.
Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria, su piazza Euclide. Chiesa del XX secolo (1923-51).
Basilica di Sant'Eugenio, basilica minore in viale delle Belle Arti.
Chiesa di Santa Teresa del Bambin Gesù in Panfilo, all'incrocio tra via Giovanni Paisiello e via Gaspare Spontini.
Chiesa di Santa Maria della Pace ai Parioli, su viale Bruno Buozzi.

  • 220m²
  • 2 Bagni
Appartamento In Affitto

Appartamento in Via Arno, Trieste-Africano

1.500/Mese Ref. Affittasi - Appartamento - Via Arno - N13

Affittasi appartamento al 2 piano vuoto e totalmente ristrutturato con materiali di pregio, composto da ingresso con porta blindata salottino con cucina a vista (vuota), una camera da letto e un bagno. Videocitofono, impianto di allarme, infissi doppio vetro in PVC e legno, AC, riscaldamento autonomo con impianto a pavimento, molto luminoso. Pavimenti in parquet. Palazzo con ascensore e portiere. L'immobile dispone di un posto auto (compreso nel canone di locazione). Si accettano anche contratti a Societa. Sono richiesti come garanzia tre mesi di deposito cauzionale, fideiussione bancaria e dichiarazione redditi. NO ATTIVITA RICETTIVA!

La richiesta è di € 1.500/mese più condominio. €80/mese

La My Luxury House, è un agenzia immobiliare affiliata alla F. I. M. A. A, Federazione Italiana Mediatori Agenti D’Affari che nasce nel 1945 e che opera nel settore dell’intermediazione immobiliare Italia. Accettiamo richieste specifiche in tutta Italia, ma la maggior parte degli immobili che trattiamo sono a Roma, Lavoriamo con molta professionalità e competenza che caratterizza la federazione di cui facciamo parte. Abbiamo diversi consolati e ambasciate come clienti, trovando immobili per i loro funzionari. Abbarchiamo altre città estere come Parigi, Londra, Miami e Panamá. I nostri servizi: Valutazioni gratuite e senza impegno, per poter definire concretamente, il reale valore di mercato realizzabile; Assunzione da parte del nostro studio, di ogni onere e spesa, per la promozione dell’immobile; Assistenza tecnico-legale completa, sino al rogito, per tutte le operazioni di compravendita e locazione, da parte di professionisti qualificati ed abilitati.

  • 2 Loc.
  • 1 Bagno
  • 70m²
Appartamento In Affitto

Appartamento in Via Arno, Trieste-Africano

2.900/Mese Ref. Affittasi - Appartamento Via Arno - N20

Affittasi appartamento al 3 piano vuoto e totalmente ristrutturato con materiali di pregio, composto da ingresso con porta blindata, salone doppio, bagno ospiti, cucina a vista, due camere da letto e due bagni, piccola stanza lavanderia. Videocitofono, impianto di allarme, infissi doppio vetro in pvc e legno, AC, riscaldamento autonomo con impianto a pavimento, molto luminoso. Pavimenti in parquet. Palazzo con ascensore e portiere. L'immobile dispone di un posto auto nel box (compreso nel canone di locazione). Si accettano anche contratti a Societa. Sono richiesti come garanzia tre mesi di deposito cauzionale, fideiussione bancaria e dichiarazione redditi. NO ATTIVITA RICETTIVA! La richiesta è di € 2900/mese più condominio.

  • 4 Loc.
  • 3 Bagni
  • 150m²
Appartamento In Affitto

Appartamento in Via Arno, Trieste-Africano

2.700/Mese Ref. Affitto - Appartamento - Via Arno - N33

Affittasi appartamento al 6° piano vuoto e totalmente ristrutturato con materiali di pregio, composto da ingresso con porta blindata, ampio salone, cucina non abitabile con balcone due canere da letto e due bagni. Videocitofono, impianto di allarme, infissi doppio vetro in pvc e legno, AC, riscaldamento autonomo con impianto a pavimento, molto luminoso. Pavimenti in parquet. Palazzo con ascensore e portiere. L'immobile dispone di un posto nel box compreso nel canone di locazione. Si accettano anche contratti a Societa. Sono richiesti come garanzia tre mesi di deposito cauzionale, fideiussione bancaria e dichiarazione redditi. Spese condominiali €130/mese circa. NO ATTIVITA RICETTIVA!
La richiesta è di € 2.700/mese più condominio.

  • 3 Loc.
  • 2 Bagni
  • 120m²
Attico In Affitto

Attico in Via del Corso s.n.c., Piazza del Popolo-Piazza Navona-Quirinale

9.000/Mese Ref. 122ZX

Centro storico adiacente Camera dei Deputati affittasi attico di mq 380 con terrazzo di mq 40con vista su Roma, l'attico è composto da 3 camere letto con bagno e salone quadruplo e grande cucina abitabile completamente arredato in modo moderno ed elegante
Roma Old town near House to Camera Deputies rent penthouse of sqm 380 with 40 sqm terrace overlooking Rome, penthouse consists of 3 bedrooms with bathroom and quadruple lounge and large kitchen fully furnished modern and elegant
Penthouse in cientro Historico de Roma cerca a Camera Deputati se alquila penthouse de 380 m² con 40 metros cuadrados terraza con vistas expectacular su Roma, la penthouse consta de 3 dormitorios con cuarto de baño y salón cuádruple y amplia cocina totalmente amueblada de una manera moderna y elegante
Altstadt neben Haus der Abgeordneten mieten Penthouse von qm 380 mit 40 qm Terrasse mit Blick auf Rom, Penthouse besteht aus 3 Schlafzimmer mit Bad und Vierbettzimmer und große Küche komplett in einer modernen und eleganten Art und Weise eingerichtet.

  • 7 Loc.
  • 4 Bagni
  • 380m²